Cascatelle a Sappada

una rinfrescante passeggiata estiva

Il sentiero “Le Cascatelle” di Sappada è una breve passeggiata adatta a tutti, davvero semplicissima ma perfetta per l’estate perché molto rinfrescante! Scoprilo assieme a noi!

SAPPADA

Sappada è piccolo borgo di montagna, molto caratteristico, rimasto inalterato nel tempo grazie alla sua posizione isolata. Come spesso capita nella nostra regione, sembra di essere a casa e lontano da casa allo stesso tempo: un diverso dialetto, un’architettura molto particolare, tradizioni mai viste.

Lo scorso 5 dicembre 2017 Sappada è diventata ufficialmente friulana, dopo 10 anni di attesa dal referendum del 2008 in cui il 72% dei cittadini votò per il trasferimento in Friuli. Il paese, più che “diventare” friulano, è tornato ad essere friulano. Passò al territorio veneto nel 1852.

Leggi il nostro articolo su Sappada in inverno

LE CASCATELLE

Il sentiero “Le Cascatelle” è una breve passeggiata adatta a tutti, davvero semplicissima ma perfetta per l’estate perché molto rinfrescante!

Noi ci siamo stati in una caldissima giornata d’agosto: in un’oretta circa avevamo fatto il percorso all’andata e al ritorno facendo anche un sacco di foto!

Anche se il percorso è semplicissimo, vi suggeriamo scarpe adatte (da trekking o scarponcini) per evitare di scivolare (soprattutto in discesa!).

IL PERCORSO

L’accesso al sentiero si trova a breve distanza dal centro (seguite le indicazioni per Borgata Mühlbach). Dopo un pittoresco ponte pedonale in legno, vicino al museo etnografico trovate l’accesso al sentiero ben segnalato.

Il percorso è dotato di ottime attrezzature fisse (ponticelli, scalette) e dal 15 giugno al 15 settembre è illuminato fino alle ore 23.00!

Si passa lungo il piccolo canyon scavato dal Rio del Mulino le cui sorgenti si trovano sotto ai Laghi d’Olbe. L’acqua corre su una particolarissima pietra verde (calcari marnosi e calcari verdi della Formazione del Buchenstein) che noi non avevamo mai visto, e che rende il sentiero ancor più interessante.

Il percorso si conclude con una stupenda cascata: se avete le scarpe adatte (impermeabili) riuscite anche a farvi una bella foto proprio sotto la cascata come abbiamo fatto noi!

Riepilogo

Come arrivare a Sappada: una volta arrivati in Carnia, da Tolmezzo proseguire per Villa Santina, Ovaro e Forni Avoltri. Dopo qualche tornante si arriverà a Sappada.

Da non perdere (estate): un’esperienza nella natura, i piatti tipici, una passeggiata nel borgo.

Dove mangiare: in qualunque ristorante del centro o baita che propone cucina tipica.

 
SAPPADA

Potrebbe interessarti anche…

Comments

comments