Da Gemona a Venzone

lungo la Ciclovia Alpe Adria

Venzone è uno dei luoghi più belli della nostra regione, non per niente è il più bel Borgo d’Italia 2017. Il modo migliore per visitarlo? Lungo un percorso slow che da Gemona del Friuli arriva a Venzone attraverso la Ciclovia Alpe Adria, la nostra pista ciclabile d’eccellenza. Percorrila assieme a noi!

Il percorso

Arrivare a Venzone partendo da Gemona del Friuli lungo la Ciclovia Alpe Adria è un percorso semplice, adatto anche ai bambini, che si sviluppa principalmente in piano.

Lisa, da appassionata del divano si è trasformata in una semi-appassionata di bici e vi racconterà il suo percorso!

Per non percorrere troppi chilometri e per viaggiare sempre su pista ciclabile (e non sulla strada) il miglior punto di partenza è l’Hotel Willy di Gemona. Qui troverete un ampio parcheggio dove lasciare l’auto e un perfetto ristoro per quando sarete di ritorno!

La ciclabile si prende dal retro del giardino dell’hotel, attraversando un grazioso ponticello su una roggia. Si prosegue quindi verso sinistra, in direzione Venzone, per un tratto breve immerso nel verde.

Poche centinaia di metri dopo la ciclovia esce sulla strada principale, che collega Gemona ad Ospedaletto. Fortunatamente non si esce sulla statale, ma sulla strada interna al paese. Si passa di fronte alla famosa Osteria & Cucina (altro punto di ristoro perfetto per il ritorno!). Prima della rotonda, si gira a destra entrando tra le case e pochi metri dopo, dietro la chiesa del paese, si riprende la ciclabile. Questa è la prima salita impegnativa da percorrere, facilmente affrontabile con una bici dotata di buone marce, altrimenti è possibile portare la bici a mano. Alla fine della salita ci si ritrova a costeggiare la strada statale.

Da qui si prosegue in discesa fino ad arrivare alla località Rivoli Bianchi di Venzone e si prosegue sempre costeggiando la strada statale. Questo è forse il pezzo più bello: nonostante la vicinanza alla strada, non ci sono rumori oltre a quelli della natura e delle ruote della bici. Alcuni pezzi sono dei veri e propri tunnel in mezzo agli alberi, e anche nelle giornate più calde non si sente fatica.

Quando si arriva ad un cartello “Agriturismo” con una bicicletta, che indica la direzione per raggiungere Casali Scjissi può proseguire a destra e arrivare così subito al centro del paese, oppure prendere una strada sterrata che arriva in Stazione Ferroviaria e da qui al paese di Pioverno.

Da qui si può arrivare sulle rive del fiume Tagliamento per fare una pausa e, volendo anche il bagno. Pioverno un tempo era collegato a Venzone tramite una passerella pedonale di legno, mentre ora c’è un ponte praticabile anche in auto.

Qui il campanile di Venzone si staglia nitido all’orizzonte, ed è impossibile sbagliare strada! In 5 minuti raggiungerete il borgo – attenzione all’attraversamento della strada statale.

La Ciclovia Alpe Adria

La Ciclovia Alpe Adria è un percorso ciclabile lungo, in tutto, circa 400 km e collega la città austriaca di Salisburgo alla nostra Grado.

In questo percorso ci si imbatte in una vastissima varietà paesaggistica, ma si incontrano anche borghi e cittadine di notevole interesse storico e culturale. La Ciclovia Alpe Adria ha diversi riconoscimenti, tra cui “Miglior Ciclabile dell’anno 2015” e l’“Oscar del Cicloturismo” nel 2016.

Il percorso ciclabile è stato realizzato recuperando il vecchio tracciato della ferrovia e quindi spesso (ma non in questo tratto) si percorrono gallerie e ponti sospesi.

Venzone

Venzone è stato eletto “Borgo più bello d’Italia” nel 2017, ma già dal 1965 è stato dichiarato monumento nazionale in quanto unico borgo fortificato trecentesco della Regione e successivamente uno dei più straordinari esempi di restauro in campo architettonico e artistico.

Un piccolo borgo medievale, rimasto esattamente com’era e poi ricostruito tale e quale dopo il terremoto del 1976. Un gioiello sicuramente da non perdere se si sta visitando il Friuli-Venezia Giulia, ma anche un luogo perfetto per trascorrere la domenica.

Infatti, solitamente, qui la domenica il centro del paese è chiuso al traffico. Tutti i bar hanno i tavolini fuori e, dopo la pedalata in bici, una pausa rinfrescante in questo piccolo borgo è davvero il massimo.

Noi ci siamo fermati Alla Vecchia Concordia, che si trova proprio in piazza. Lo riconoscerete dall’insegna (estremamente Medievale) e dalla magnifica trifora che si trova sopra la porta d’ingresso.

Portare le bici a mano e fare un lento giro del paese, esplorando ogni angolo, è sicuramente la cosa migliore. Si tornerà poi per la Festa della Zucca che si tiene in ottobre, una delle feste medievali più belle che abbiamo in Friuli-Venezia Giulia!

Riepilogo

Partenza: dietro Hotel Willy – Gemona

Arrivo: piazza di Venzone

Rientro: lungo la stessa via

Punti di ristoro: Hotel Willy – Osteria & Cucina – Casali Scjis – Alla Vecchia Concordia

 

Potrebbe interessarti anche…

Comments

comments