Marano Lagunare

la perla della Laguna

Marano Lagunare è un borgo marinaro storico che è stato territorio della Repubblica di Venezia per quasi 400 anni. La sua origine è visibile in ogni aspetto della cittadina: dall’architettura, alle tradizioni, al dialetto, alla cucina. Vieni a scoprirlo assieme a noi!

Marano Lagunare è un borgo marinaro storico che è stato territorio della Repubblica di Venezia per quasi 400 anni. La sua origine è visibile in ogni aspetto della cittadina: dall’architettura, alle tradizioni, al dialetto, alla cucina. Il dialetto parlato è chiamato maranese, e ha somiglianze col gradese e con il veneziano.

Gli abitanti del borgo hanno sempre vissuto di pesca, soprattutto durante il dominio della Serenissima. Infatti Venezia disciplinava lo sfruttamento delle acque della laguna, impedendo ai maranesi di spingersi in mare aperto. Per questo motivo nel periodo estivo i pescatori restavano lontano da casa, nei “casoni” sulle isole.

Il casone maranese è un tipo di capanna con il tetto in cannuccia palustre, che cresce in abbondanza nella laguna di Marano. Questi edifici che ospitavano cacciatori e pescatori sono tipici del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, ma è a Marano che si sono conservati più fedelmente.

I casoni si trovavano sulle isole della laguna di Marano, una zona di grande valore naturalistico. Qui infatti troviamo diverse riserve naturali:

  • Riserva Valle Canal Novo
  • Riserva Valle Grotari e Vulcan
  • Riserva Foci dello Stella

La Riserva Valle Canal Novo è proprio attigua al centro storico, ed è dotata di semplici percorsi su passerelle e punti di osservazione per scoprire flora e fauna della laguna. Inoltre qui è possibile vedere degli esempi di casoni, convertiti ad edifici funzionali al centro visite.

La Riserva Valle Grotari e Vulcan è una delle riserve naturali che meno sono state intaccate dall’uomo. Valli da pesca poi abbandonate sul fronte dell’attività ittica e rinaturalizzatesi in maniera spontanea. Oggi sono il paradiso di oltre 210 specie di uccelli.

La Riserva Foci dello Stella è raggiungibile esclusivamente via acqua attraverso il delta del fiume Stella, che si può risalire fino a Precenicco e Palazzolo. Qui è perfettamente conservato un villaggio di casoni dei pescatori, ed è ancora in funzione la Bilancia Di Bepi, un tradizionale bilancione da pesca, oggi tappa imperdibile per ammirare l’autentica arte della pesca.

Potrebbe interessarti anche…

Comments

comments