Medioevo a Valvasone

tra nobili e cavalieri

Valvasone torna al Medioevo: nei colori, nei sapori, nei tessuti, nei profumi. Il tempo scorre ad un ritmo diverso, tutto resta uguale ma allo stesso tempo cambia. Menestrelli, giocolieri, dame, cavalieri, sbandieratori, antichi artigiani e musicanti: personaggi che prendono vita in un teatro a cielo aperto dove anche tu sei protagonista. Leggi il nostro racconto!

RIEVOCAZIONI STORICHE

Il Friuli-Venezia Giulia è una regione molto ricca da tantissimi punti di vista: culturalepaesaggisticostoricoenogastronomico. La sua ricchezza storica e culturale si percepisce, in particolare, durante le numerose rievocazioni storiche che vengono organizzate durante l’anno:

  • Rievocazione storica di Cormons (GO)
  • La Giostra dei Castelli di Pordenone
  • Il Palio dei rioni di Cordovado (PN)
  • La Macia di Spilimbergo (PN)
  • Il Palio di San Donato a Cividale (UD)
  • Il Torneo delle 13 Casate di Trieste
  • Tempus est Jocundum a Gemona (UD)
  • Il Palio das Cjarogiules a Paluzza (UD)
  • La Fondazione della Città di Palmanova (UD)
  • Pignarùi di Tarcento (UD)
  • La Festa della Zucca di Venzone (UD)

Crediamo di averli elencati tutti, se manca qualcosa segnalatecelo pure!

Eventi molto suggestivi, nei quali le città tornano indietro nel tempo, e i figuranti dei gruppi storici si immedesimano totalmente negli abitanti del tempo, sia negli abiti che nel comportamento che nella parlata, dimostrando una grande capacità di recitazione e una grande conoscenza delle vicende e abitudini del periodo di riferimento.

Leggi tutti i nostri articoli sulle rievocazioni storiche 

MEDIOEVO A VALVASONE

Medioevo a Valvasone è la rievocazione storica che si svolge ogni secondo fine settimana di settembre a Valvasone, uno dei Borghi più belli d’Italia. L’architettura del borgo medievale sviluppato attorno al castello è rimasta intatta fino a oggi, con palazzi signorili, portici, affreschi, che rendono la manifestazione ancor più affascinante.

Orafi, fabbri, sarti e tessitori, amanuensi e miniatori, artisti, intagliatori: è impossibile non restare affascinati dalle numerose bancarelle del mercato medievale che riempiono la città. Ogni oggetto viene realizzato secondo i metodi di un tempo, con fatica, pazienza e attenzione, in modo 100% artigianale. Gli artigiani giungono a Valvasone anche da lontano, dopo un “lungo cammino”, come la signora Afra di Concreta, che ha portato dalla provincia di Modena le sue meravigliose produzioni.

Uno degli aspetti più singolari di questa festa è La Fiabesca Cena Medievale, un banchetto a base di piatti medievali e buon vino, allietato da spettacoli d’arte medievale. La cena medievale è un evento a numero chiuso, ed è necessaria la prenotazione. Purtroppo noi non siamo riusciti a prenotare in tempo, i posti erano già esauriti!

40.000

VISITATORI

100

ARTIGIANI

150

SPETTACOLI

1.000

VOLONTARI

MEDIOEVO_A_VALVASONE

GIOVANNA D’ARCO

Ogni anno la festa è dedicata a un eroe, un mito, una leggenda del Medioevo, che viene raccontato in uno spettacolo itinerante a cielo aperto.

Quest’anno la protagonista era Jehanne Darc la Pucelle, ovvero Giovanna d’Arco, eroina francese e venerata come Santa dalla Chiesa Cattolica.


Quest’anno l’eroe della rievocazione sarà un’eroina. Una giovane donna che non sapeva nulla di come si faceva la guerra, che lasciò la sua famiglia e il suo paese natale per liberare la Francia dagli invasori inglesi, per ridare la corona al suo re.
Una figura così straordinariamente reale da diventare leggendaria, che tutti noi conosciamo con il nome di Giovanna D’Arco, la Pulzella d’Orleans.


Durante i 3 giorni di festa è stato sviluppato un vero e proprio spettacolo teatrale che ha raccontato il processo di condanna di Giovanna d’Arco e la successiva condanna al rogo.

Riepilogo

Come arrivare a Valvasone: da Udine percorrere la strada statale Pontebbana Udine – Pordenone, immediatamente dopo aver attraversato il Ponte sul Tagliamento si gira a destra e dopo circa 3 chilometri si raggiunge Valvasone.

Da non perdere: i mercatini, i laboratori e le esibizioni più importanti (consiglio di organizzarsi una scaletta delle attività da vedere/cose da fare), la cena medievale (da prenotare in largo anticipo)

Dove mangiare: negli stand della festa o alla Trattoria La Torre 

 

Potrebbe interessarti anche…

Comments

comments